Morto sulla neve di Santa Caterina: strazio a Olgiate per Diego Colombo, il 43enne di Mornago, morto domenica in Valtellina. L’uomo, che da una decina di anni si era trasferito in provincia di Varese era originario di Olgiate Molgora.

Morto sulla neve di Santa Caterina: strazio a Olgiate per Colombo

Colombo, caporeparto a Galliate Lombardo, si è spento domenica all’ospedale di Sondalo, in provincia di Sondrio,  dopo essere precipitato in un crepaccio. Colombo stava praticando snowboard con un amico a 2.200 metri di quota sui monti di Valfurva, in località Plachera.  Stava effettuando un fuori pista lontano dalle piste ordinarie con lo snowboard ma è caduto mentre affrontava un avvallamento nella neve fresca. Nel cadere è rimasto imprigionato sotto la coltre nevosa. L’amico che era con lui ha lanciato l’allarme. Nella zona è caduto quasi un metro e mezzo di neve e le operazioni di recupero sono risultate particolarmente complicate viste le condizioni del terreno.

La vittima è stata soccorsa in un primo momento dai carabinieri in servizio sulle piste. Sul posto è giunta anche l’equipe medica a supporto dell’eliambulanza che ha prelevato lo sciatore. Diego Colombo è stato trasportato al Morelli dove è spirato.

Leggi anche:  Arteterapia con Officina donna ad Olgiate Molgora

Una domenica tragica

Una domenica davvero tragica sulle piste. Oltre a Colombo, in Valtellina è morto  un giovane turista belga di soli 24 anni è stato travolto e ucciso da una valanga. Un dramma assurdo avvenuto nonostante  il Centro Nivometeorologico di Arpa Lombardia avesse diramato un bollettino di massima allerta sul pericolo slavine in tutte le montagne della Lombardia con massima attenzione proprio sulla Valtellina.

LEGGI ANCHE  Attenzione: pericolo valanghe marcato nel Lecchese VIDEO

Sempre domenica una valanga è caduta anche nel territorio di Saint-Pierre, in Valle D’Aosta. La slavina ha travolto e ucciso un uomo. Come riporta settegiorni.it si tratta di Andrea Poggi, 44 anni di Arese. La massa di neve si è staccata a 2500 metri di quota. Insieme alla vittima c’erano anche due amici, entrambi di Saronno. Questi sono stati recuperati miracolosamente illesi del Soccorso Alpino.