Molestò due ragazzine: condannato a nove anni Raul Rodriguez Da Silva. Come riporta il giornaledimonza.it l’uomo era finito in carcere nel marzo scorso con l’accusa di aver molestato due ragazzine, una tredicenne a Monza e una quindicennne a Casatenovo.

LEGGI ANCHE

  Ecco il molestatore delle ragazzine FOTO E VIDEO

Resta in cella il molestatore delle ragazzine: ecco come lo hanno inchiodato

 

Molestò due ragazzine

Condanna di nove anni per Raul Rodriguez Da Silva, il 35enne italo – brasiliano, residente a Berbenno in Valtellina, arrestato nel marzo scorso a Imola con l’accusa di aver molestato due ragazzine. Il sostituto procuratore Carlo Cinque – tenendo conto anche dei precedenti specifici dell’imputato – questa mattina aveva chiesto la condanna del 35enne a 12 anni di reclusione per violenza sessuale aggravata dalla giovane età delle vittime. Dopo la camera di consiglio il giudice ha ridotto la pena rigettando anche la richiesta di perizia psichiatrica avanzata dal difensore dell’italo-brasiliano.

I due episodi

Gli episodi di violenza, uno dei quali avvenuto a Monza, si erano verificati a poche ore di distanza nel marzo scorso. Nel primo caso, avvenuto a Campofiorenzo di Casatenovo, l’uomo aveva seguito una ragazzina dalla fermata del bus fino al cancello di casa cercando di molestarla. Ma le urla della giovane avevano fatto scattare l’allarme e la ragazza era riuscita a divincolarsi.

Leggi anche:  I sindaci dell'Oggionese dal Prefetto per parlare di spaccio di droga

Stessa scena replicata qualche ora più tardi a Monza con un’altra giovanissima, anch’essa seguita fino a casa. La ragazzina anche in questo caso era riuscita a scappare e a mettersi in salvo.

Inizialmente di Raul Rodriguez Da Silva si erano perse le tracce ma la Squadra Mobile di Milano lo aveva fermato qualche giorno più tardi, il 23 marzo, a Imola per poi trasferirlo in carcere milanese di San Vittore. Ora il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Monza Silvia Pansini lo ha condannato alla pena di nove anni, (con rito abbreviato come da richiesta del suo legale d’ufficio).