Ma quale passo indietro? “Brivio è un sindaco onesto”. Ad affermarlo è il consigliere regionale  dem Raffaele Straniero che risponde, in maniera netta, senza se e senza ma,   all’onorevole  Paolo Grimoldi, deputato della Lega e segretario della Lega Lombarda e al segretario della Lega per la provincia di Lecco, Stefano Parolari.  I due esponenti del Carroccio infatti, commentando la sentenza del processo Metastasi bis che, riconoscendo il reato di associazione a delinquere di stampo mafioso, ha inasprito le pene nei confronti di  Claudio Bongarzone, Alessandro Nania e dell’ex consigliere comunale lecchese Ernesto Palermo, avevano invitato il Pd lecchese a chiedere le dimissioni del sindaco di Lecco Virginio Brivio.

LEGGI ANCHE

Metastasi, la Lega invita il Pd a chiedere le dimissioni del sindaco Brivio

 Metastasi, riconosciuta la mafia: 10 anni all’ex consigliere Palermo

Metastasi, Straniero: “Brivio sindaco onesto”

“La sentenza di ieri conferma che Virginio Brivio non ha nulla a che vedere con la vicenda giudiziaria che vede condannato un ex consigliere di maggioranza che, lo ricordiamo, prima ancora che intervenisse la magistratura era uscito dal gruppo del Pd perché, evidentemente, come le carte giudiziarie dicono, non era riuscito a influire sull’azione amministrativa” incalza Straniero. “Oggi una sentenza riafferma che Brivio é una persona onesta che  amministra la città nell’esclusivo interesse dei suoi concittadini”.

Leggi anche:  Volantini elettorali con l'articolo del Giornale: la posizione di Aglioni

Solo propaganda

“La richiesta di dimissioni della Lega è solo propaganda politica di basso livello priva di alcun senso e, francamente, anche un po’ sciacallesca” chiosa Straniero.