AGGIORNAMENTO – “Esprimo la mia vicinanza ai familiari della bambina di 6 anni di Rozzano, deceduta ieri sera, intorno alle 20.30, all’ospedale Papa Giovanni XXII di Bergamo, dove e’ giunta con un quadro clinico gia’ gravemente compromesso, a causa di una sepsi sospetta meningococcica, di cui ancora non si conosce il ceppo. Le Ats di Bergamo e Milano hanno gia’ disposto la profilassi a tutti i ‘contatti stretti’, circa 75 persone tra: familiari, compagni di classe, e del corso di ginnastica artistica che frequentava, operatori, sanitari e non, che l’hanno soccorsa e assistita”. Lo ha comunicato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera in seguito al decesso di una bambina residente a Rozzano, morta ieri sera all’ospedale Papa Giovanni XXIII di
Bergamo

Meningite in Lombardia morta bimba di sei anni di Rozzano.

Meningite in Lombardia: un altro caso

Una forma di meningite fulminante s’è portata via nella serata di ieri sera una bambina di sei anni residente a Rozzano, nel Milanese. Si tratta dell’ennesimo caso in Lombardia. E’ morta all’ospedale papa Giovanni XXIII di Bergamo, provincia nella quale la piccola di prima elementare si trovava ospite dei nonni per la festa di Ognissanti.

Leggi anche:  Lutto a Garlate: il paese piange Fulvio Greppi

Inutili i tentativi di rianimarla

La piccola è apparsa da subito in gravissime condizioni e, sopraggiunto un arresto cardiaco, a nulla sono valsi i tentativi di rianimarla. Prematura ogni ipotesi sul tipo di meningite che le ha tolto la vita. Per precauzione è comunque scattata la profilassi per gli operatori di Areu e del Papa Giovanni entrati in contatto con la bambina.

Panico a Rozzano

La notizia ha scatenato il panico a Rozzano, via chat e tramite passaparola. Molti genitori hanno deciso di riportare a casa i loro figli. Sul posto anche il sindaco della cittadina, che sta cercando di fronteggiare l’emergenza di concerto con le autorità scolastiche.