Domenica intensa per la Valchiavenna. Oltre agli incendi (LEGGI QUI), oggi, 30 dicembre 2018, alcuni massi sono caduti sulla ferrovia e la Statale 36 a Novate Mezzola (Sondrio) sfiorando la tragedia.

Masso sulla ferrovia

Circolazione dei treni interrotta sulla Colico-Chiavenna e anche la strada Statale 36 è chiusa per precauzione. Alcuni massi sono caduti dalla parete rocciosa andando a finire sulle rotaie e sulla strada. Fortunatamente in quel momento non stava circolando alcun treno o e la roccie ha terminato la sua corsa senza dann. I sassi sulla Statale 36 per miracolo non hanno travolto nessuna nonostatnte il traffico intenso per via dei vacanzieri che si stanno spostando in vista del prossimo Capodanno.

Boato tremendo

“Un boato tremendo” così i residenti descrivono l’accaduto. Ancora non si conoscono le cause del distaccamento. Secondo le prime informazioni nessuno sembrerebbe essere rimasto coinvolto. Trenord comunica che la circolazione dei treni al momento è sospesa. Il treno 4976 partito da Colico alle 18:04 per Chiavenna è attualmente fermo in attesa che la situazione sia risolta. Le auto invece sono dirottate lungo la via Trivulzia per precauzione. In direzionde di Colico le auto sono deviate all’altezza di Somaggia mentre verso Chiavenna i Carabinieri deviano il traffico verso la Provinciale all’altezza della Stazione Ferroviaria. Il paese di novate rimane comunque accessibile, i massi infatti sono caduti fuori dal paese. Fari puntati alla montagna da parte dei soccorsi, non è escluso qualche altro distaccamento.

Leggi anche:  Valanga tra Valtellina e Val Brembana: tre scialpinisti travolti, uno è grave

 

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI