Un maniaco ha iniziato a masturbarsi davanti a lei. La studentessa ha avuto il sangue freddo di fargli il video con il telefono per poterlo denunciare.

Maniaco in treno si tocca davanti a una studentessa

L’incredibile vicenda è successa nei giorni scorsi. Come riporta i nostro portale lamartesana.it erano le 15 di un giorno feriale. L’episodio è avvenuto sulla tratta che da Milano porta a Bergamo. La studentessa, una ventenne di Melzo, era seduta in ultima carrozza quando l’uomo si è avvicinato. Ha tirato fuori gli attributi e ha cominciato a toccarsi come se niente fosse. Per la studentessa non c’era possibilità di scappare.

Video per denunciarlo

“Non sapevo cosa fare, non potevo scappare perchè gli sarei dovuta passare accanto. Avevo il telefono in mano e così ho cominciato a registrarlo per poterlo denunciare al capotreno”, ha raccontato. La ragazza ha anche lanciato un appello affinché aumenti la sicurezza e il controllo nei treni.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

Una situazione che sta degenerando

Gli episodi di violenza e degrado sui convogli lombardi, purtroppo sono all’ordine del giorno. A inizio mese è finito in manette un uomo è stato arrestato dopo aver tentato di violentare una giovane di 22 anni a bordo di un convoglio della tratta tratta Albairate-Seregno.

Leggi anche:  Strigliato dal padre perchè guidava ubriaco, 34enne dà in escandescenze: arrestato

Episodi anche sulle tratte lecchesi

Non sono mancate aggressioni anche sui convogli utilizzati da lecchesi e a farne le spese sono stati anche esponenti dela forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE  Ancora violenza sui treni: picchiato un poliziotto

Le linee più pericolose

LEGGI ANCHE  Treni: Fontana indica a Salvini le tratte più a rischio BEN DUE QUELLE LECCHESI

“Dei 69 nuovi agenti annunciati dal Ministro degli Interni,  alcuni verranno destinati al controllo della rete ferroviaria – ha dichiarato l’assessore De Corato. Su queste linee andrebbero intanto utilizzati i militari per evitare che episodi del genere possano ripetersi” sottolinea De Corato. “”Regione Lombardia ha censito l’indice di pericolosità delle linee ferroviarie lombarde – ha aggiunto l’assessore regionale – individuando le seguenti come le più pericolose: oltre la linea S9 (Saronno-Seregno-Milano-Albairate), dove è avvenuto questo episodio di violenza, la linea S8 (Milano-Carnate-Lecco) e Valtellina, la linea S7 (Lecco-Molteno-Monza-Milano), la Mortara-Milano, la Voghera-Pavia-Milano (episodi del sabato sera), la Domodossola-Arona-Milano, la Milano-Carnate-Bergamo”.