Malore al bar della piscina comunale, ragazzo rianimato da un’istruttrice di nuoto che gli ha praticato la respirazione bocca a bocca.

Malore in piscina, diciottenne trasportato in codice giallo all’ospedale di Bergamo.

Attimi di paura poco meno di un’ora fa al centro sportivo comunale in via Adda a Calusco per un ragazzo di 18 anni che ha accusato un malore. Mentre si trovava al bar il giovane è improvvisamente crollato a  terra esanime. Il caso vuole che alla scena abbia assistito una istruttrice del centro natatorio che immediatamente lo ha soccorso.

“Non respirava più e così gli ho fatto la respirazione bocca a bocca”

“Non respirava più”, ha raccontato ancora scossa per l’accaduto l’allenatrice di nuoto. “E così gli ho fatto la respirazione bocca a bocca. Per fortuna ha ripreso i sensi”. Nel frattempo sono giunte sul posto un’automedica e un’autoambulanza della Croce Bianca di Merate. Il giovane è stato in seguito trasportato in codice giallo all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo per essere sottoposto a tutti gli accertamenti del caso.