I capigruppi di minoranza di Verderio hanno richiesto un parere al prefetto in merito al nuovo regolamento per l’accesso agli atti.

Le minoranze scrivono al prefetto

Le minoranze verderesi non sono rimaste convinte dal nuovo regolamento per l’accesso agli atti. Caterina Viani e Marco Benedetti, hanno quindi deciso di appellarsi al prefetto di Lecco. “Crediamo che quanto è stato regolamentato e attuato da parte dei funzionari del Comune, rappresenti un abuso perché lede i diritti dei cittadini. Non solo di ottenere accesso agli atti, ma addirittura di conoscere le motivazioni del diniego. Un regolamento che lascia totale discrezionalità al funzionario incaricato, il cui silenzio – rifiuto potrebbe perfino derivare da negligenza, inerzia, imperizia causando così un danno ai cittadini, senza risponderne mai personalmente”, hanno affermato nel loro esposto i due leader di minoranza.