La cannabis va ruba. Nel senso letterale del termine.

A Mandello la cannabis va a ruba

Sì perché dopo il maxi sequestro avvenuto in un bosco  sulle pendici di Mandello  l’altra settimana (erano state individuate dai carabinieri ben 163 piante di canapa alte tra 1 e 3 metri), dei ladruncoli sono entrati in azione all’interno di un’azienda agricola con sede  sempre a Mandello. Il furto è stato messo a segno nei giorni scorsi   el terreno dell’agriturismo che tra le diverse colture innovative ha anche alcune piante di cannabis sativa. I ladruncoli, probabilmente immaginando di poterne ricavare della droga, hanno prelevato 14 alberelli.

L’uso della cannabis legale

“I fiori della cannabis, privi di sostanze psicotrope, possono essere usati per vari scopi” spiega Coldiretti Como Lecco. “Innanzitutto la preparazione di tisane o infusi rilassanti. E ancora come ornamento o profumante per ambienti, o ricreative. Ma è la grande versatilità dell’intera piant stupire per gli svariati impieghi. Dall’uso industriale, alla preparazione di corde, di tessuti per i vestiti, di lettiere per cavalli. Addirittura, la pianta di canapa, sembrerebbe essere indicata come “rivitalizzante per il terreno” in fase di rotazione delle colture”.

Leggi anche:  Auto ribaltata in Statale 36

Tutti i particolari sul Giornale di Lecco in edicola da oggi, lunedì 1 ottobre (  Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Lecco” dallo store )