Le piante di canapa scoperte lungo la Statale 36 e sequestrate dai Carabinieri sono tornate al proprietario.

Piante di canapa tornano al proprietario

Ben 163 piante erano state sequestrate lo scorso 19 settembre ma sono state dissequestrate dopo la richiesta del proprietario. Il coltivatore, accompagnato dal suo avvocato, ha spiegato ai Carabinieri di Lecco che la canapa in questione è del tipo legale. Il pm titolare dell’indagine ha chiesto una consulenza e, in attesa di un’ulteriore verifica, le piante sono tornate al proprietario.

A norma di legge

Secondo la documentazione presentata, si tratterebbe di canapa industriale con un principio di THC compreso al di sotto del 0,2%, quindi del tutto legale. La nuova norma varata nel 2017 per la coltivazione e vendita di piante, fiori e semi a basso contenuto di principio psicotropo (Thc), non è più necessaria alcuna autorizzazione per la semina di varietà di canapa certificate con contenuto di Thc al massimo dello 0,2 per cento, fatto salvo l’obbligo di conservare per almeno dodici mesi i cartellini delle sementi utilizzate.

Leggi anche:  Ricercato stava per andare al matrimonio del parente: arrestato

LEGGI ANCHE: Coltivazione canapa, sul lago il primo raccolto