Aveva tentato di eludere i Carabinieri ingoiando la droga che aveva con sé. Ieri è finito in carcere.

Beccato a Lecco con la coca in pancia

Protagonista un trentaseienne marocchino, Bouabid Chaoub, sorpreso  giovedì scorso 17 ottobre in via Leonardo da Vinci a Lecco nell’ambito di un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti disposto dai militari della stazione cittadina dell’Arma.

L’uomo, già noto alle forze di Polizia, residente in provincia di Milano, per evitare il controllo aveva pensato bene di ingerire la droga che aveva con sé.  Carabinieri lo avevano subito fatto trasportare al Manzoni di Lecco.  I medici avevano in effetti riscontrato un “abuso di cocaina”. Di conseguenza era scattato la denuncia per detenzione di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Aveva violato la misura alternativa al carcere

Dai successivi accertamenti svolti dai Carabinieri, era risultato poi risultato che il marocchino era sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali. Pertanto, la sua posizione è stata celermente rimessa alla valutazione della competente Magistratura di Sorveglianza che, nel merito, ha disposto la sospensione della misura alternativa e la carcerazione dell’interessato.

Leggi anche:  Lecco: con il Tintoretto e le mele nelle scuole parte la Festa di San Nicolò TUTTI GLI EVENTI

Rintracciato e tradotto in carcere

Ieri 22 ottobre 2019, i Carabinieri della Stazione CC di Lecco, hanno rintracciato e tratto in arresto CHAOUB  in esecuzione dell’ordinanza della Sorveglianza di Milano. L’uomo si trova ora nella Casa Circondariale di Lecco, a disposizione della competente Autorità giudiziaria.