Non ce l’ha fatta Gelsomina Lanzilli, per tutti Elsa, l’operaia della Fiocchi Munizioni che è stata investita da un camion lo scorso martedì proprio davanti all’azienda.

Tutta la ditta piange Elsa

Subito dopo l’arrivo all’ospedale le condizioni della 45enne sono apparse critiche. Alla fine Elsa non ce l’ha fatta e si è spenta oggi – domenica 25 novembre – nel suo letto d’ospedale. I parenti hanno acconsentito alla donazione degli organi.

Tutta la Fiocchi Munizioni si è vestita a lutto per la scomparsa della dipendente Gelsomina Lanzilli. Venerdì scorso è stato indetto anche uno sciopero per ricordare la 45enne. Elsa lascia il marito Salvatore e due figli di 17 e 15 anni.

Il drammatico incidente

Martedì 20 novembre la richiesta di aiuto è partita pochi minuti prima delle 14 dallo stabilimento in via Santa Barbara Belledo. Sul posto si sono precipitati a sirene spiegate e in codice rosso i medici del 118 a bordo dell’auto medica supportati dai  volontari  della Croce Rossa di Lecco sull’ambulanza. Non solo ma sono stati allertati anche i tecnici dell’ispettorato del lavoro dell’Ats, ovvero la ex Asl, e i Vigili del Fuoco. Poco prima di iniziare il suo turno di lavoro, la donna è stata urtata da un camion in manovra, riportando dei gravi traumi.