Rubava nelle aree di sosta, in particolare in quella del Broletto a Lecco, scassinando le auto. Ora è stato arrestato dalla Polizia. A finire in manette per i furti nei parcheggi è stato un 49enne di Lecco. L’uomo ora si trova agli arresti domiciliari.

Furti nei parcheggi

Le manette intorno ai polsi di D.F., 49 anni di Lecco, con diversi precedenti penali alle spalle, sono scattate nella serata del 9 dicembre. Gli uomini della Questura di Lecco, in particolare quelli della Squadra Volante, erano   intervenuti proprio al Broletto. Alcuni residenti infatti avevano segnalato la presenza di un uomo che stava tentando di rubare all’interno di una vettura. Arrivati sul posto gli agenti avevano subito notato una persona che si aggirava con fare  circospetto e si erano insospettiti.

Ferito mentre rubava

I sospetti delle forze dell’ordine erano poi  risultati fondati. L’uomo infatti, alla vista delle divise, aveva tentato di nascondere qualcosa nei pantaloni. Una volta fermato gli agenti si erano resi conto che il malvivente era anche sanguinante. Probabilmente si era ferito a una mano nel tentativo di scassinare l’auto.

Leggi anche:  Fuga di gas in centro, si è rischiato grosso

La perquisizione e la scenata in Questura

Addosso all’uomo gli agenti avevano trovato materiale per lo scasso. In particolare un grosso cacciavite e una chiave da serratura blindata. Non solo ma aveva anche 4000 euro in contanti di cui non sapeva spiegare la provenienza. A quel punto gli agenti lo avevano portato in Questura. Lì il 49enne aveva cominciato a dare in escandescenza minacciando e insultando i poliziotti. Per questo, oltre al furto aggravato e continuato, l’uomo è stato arrestato anche per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Il processo

Oggi il 49enne  comparso in tribunale per il processo con rito direttissimo. Il Giudice nel convalidare l’arresto ha disposto la misura dei domiciliari. Nel frattempo due residenti del Broletto hanno sporto denuncia per il danneggiamento delle loro auto