Frane e smottamenti: rinviata l’apertura della Rocca, ancora off limits anche la 72

La situazione a Valmadrera

Ieri nell’ufficio Lavori Pubblici di Valmadrera si è tenuta una riunione tra l’Amministrazione Comunale e i tecnici incaricati dalla proprietà dei terreni sovrastanti la strada della Rocca da dove, lunedì 29 ottobre, sono cadute alcune piante. “L’incontro è stato organizzato per fare il punto dello stato di fatto dei luoghi – si legge in una nota del Comune –  Dall’analisi dei tecnici è emersa una situazione più critica del previsto”. Infatti  non si tratta solo di alcune piante di alto fusto che sono state abbattute dalla forza del vento, ma – nel loro cadere – le piante hanno smosso una parte scoscesa del terreno e hanno danneggiato un muro di recinzione che si affaccia sopra la strada che collega Valmadrera a Malgrate.

LEGGI ANCHE  Strade chiuse e polemiche: Rocca ancora off limits

Lavori impossibili per il meteo

“Le condizioni meteo non permettono inoltre di poter lavorare in sicurezza perchè ci si trova su un terreno in forte pendenza che rischia di smottare ulteriormente, in quanto molto carico di acqua” si legge ancora “I lavori che si potevano fare anche sotto la pioggia, come il taglio delle piante cadute, sono già stati fatti, con l’ausilio anche di mezzi pesanti per il sollevamento dei grossi tronchi. Resta però da fare la messa in sicurezza del terreno e la sistemazione del muro danneggiato dalla caduta delle grosse piante, lavori che non possono essere eseguiti in presenza di piogge continue”. Per questo è stata concessa una proroga dei lavori sino a giovedì 15 novembre 2018.

Leggi anche:  Iniezione letale ai due figli, infermiera poi si uccide

Frane e smottamenti: non vanno meglio le cose sul lago

Situazione decisamente  critica sul lago. Il tratto della Strada Provinciale 72 tra Bellano e Varenna resta chiuso dopo la frana di domenica scorsa. Per altro un un secondo smottamento sì è poi verificato anche mercoledì nel territorio comunale di Varenna. Le operazioni di disgaggio sono partite ma ad oggi non ci sono previsioni certe per la riapertura dell’importante arteria.