Grave infortunio poco dopo l’alba di stamane, domenica. Un cinquantenne è rimasto folgorato dentro una carpenteria a Capiate di Olginate. Ora si trova ricoverato al Manzoni.

Infortunio a Olginate

I soccorsi sono intervenuti in codice rosso poco dopo le 8 di questa mattina in via IV Novembre, presso l’azienda Stucchi che ha sede nel comparto artigianale di Capiate, frazione di Olginate. Si trattava di  un cinquantunenne colpito da una scarica elettrica.

Un infortunio sul lavoro, nel corso di un intervento di manutenzione programmata degli impianti, a quanto è dato sapere. Non si conoscono al momento le esatte dinamiche dell’accaduto. Sul posto sono intervenuti anche i  Carabinieri della Compagnia di Merate e i Vigili del Fuoco di Lecco che hanno ripristinato le condizioni di sicurezza del sito.

Per fortuna sembra che le condizioni dell’uomo fossero meno gravi del temuto. Alla fine è infatti stato ricoverato in codice giallo all’ospedale di Lecco.

Ribaltamento al Belledo

Solo mezzora prima dell’infortunio ad Olginate, alle 2.24 il soccorso in emergenza era stato mobilitato per il ribaltamento di un’autovettura in via Tonio da Belledo, nell’omonimo rione di Lecco, praticamente all’uscita dal tunnel della Lecco-Ballabio e ai piedi dell’ospedale. Due le persone coinvolte, due giovani di 22 e 29 anni. Il codice rosso dell’uscita si è per fortuna spento. I due erano praticamente usciti illesi dall’autovettura.

Leggi anche:  Preso il pirata, era senza patente: ancora gravissimo il camionista investito

Diciassettenni vittime di alcol e cadute

Due gli episodi che hanno stanotte visto protagoniste ragazze minorenni. Diciassettenne la giovane soccorsa sul lungolago Piave a Lecco poco dopo l’una. Era tanto ubriaca  da essere in intossicazione etilica. Alla fine è stata ricoverata in codice giallo al Manzoni.

Diciassette anni anche la ragazza per la quale un’ambulanza della Croce Bianca di Merate è intervenuta all’1.42 nei pressi di un noto locale di via Statale. La poveretta era accidentalmente caduta, non si sa se dopo aver anche lei alzato il gomito.