AGGIORNAMENTO 16.20 le ricerche si sono concluse nel più terribile dei modi. I sommozzatori hanno individuato il corpo del giovane che è stato inghiottito dalle acque del fiume Adda. Il 22enne è stato  trasportato a riva dove i medici hanno messo in atto le manovre rianimatorie. Purtroppo inutilmente. Ai sanitari infatti non è rimasto che il triste compito di constatare il decesso del giovane che si era tuffato nel fiume con la fidanzata e il fratello. 

 

Inghiottito dalle acque del fiume Adda

Tragedia, l’ennesima, nell’Adda: un 22enne bergamasco stava facendo il bagno con il fratello e  la fidanzata di un anno più giovane quando è stato inghiottito dai flutti. Le ricerche (sono le 15.30 di martedì 20 agosto 2019) sono tuttora in corso.E’ successo nel tratto di fiume fra il Santuario della Rocchetta, a Porto d’Adda, frazione di Cornate d’Adda, e la sponda bergamasca nel territorio di Medolago.

Fa il bagno con la fidanzata

Secondo prime informazioni, il ventenne orobico (ma di origini sudamericane, secondo alcune prime informazioni) stava facendo il bagno con la fidanzata quando è sparito sot’acqua: non è ancora stato possibile rindividuarlo per via della corrente molto forte.

Leggi anche:  Allarme bomba alla Fiera di Osnago FOTO

Fra Cornate e Medolago

L’allarme è scattato alle 13.45. Sul posto la Croce rossa di Bonate, i sommozzatori di Treviglio e l’elisoccorso che si è alzato in volo da Milano in codice giallo, oltre ai carabinieri della Compagnia di Zogno.

L’ultima tragedia pochi giorni fa

Solo pochi giorni fa sempre a Medolago ha perso la vita un 41enne egiziano di Carnate che stava facendo il bagno con il figlio 14enne. Recuperato dai sommozzatori e rianimato sul posto l’uomo è morto giovedì in ospedale a Bergamo.