Ennesimo incidente nella mattinata di oggi, giovedì 11 aprile 2019, sul “curvone maledetto” di Calco all’altezza del famigerato svincolo per Arlate. Il sinistro fortunatamente non ha provocato feriti ma le conseguenze sulla viabilità sono pesanti.

Ennesimo incidente sul “curvone maledetto”

Un incidente, l’ennesimo, che riaccende i riflettori su quel tratto di strada provinciale 72 che da tempo è al centro dell’attenzione delle istituzioni.   Dopo l’ultimo tragico incidente di metà marzo, costato la vita a Gianni Rindone, 83 anni, che a bordo della sua Jaguar, dopo essere stato urtato da una Volkswagen Touran uscita dallo stop di via San Giorgio aveva sbandato ed era finito frontalmente contro un tir, la Provincia aveva deciso di impedire agli automobilisti diretti da Lecco verso Merate, di svoltare in direzione Arlate.

Foto facebook

Il progetto di divieto di svolta

Il provvedimento era  stato ufficializzato venerdì 22 marzo 2019, durante il Consiglio Provinciale. Durante la seduta a Villa Locatelli era stato anche illustrato il possibile intervento di messa in sicurezza che prevede di   realizzare una barriera in new jersey in corrispondenza di via San Giorgio che impedisca di svoltare a sinistra e altre manovre di attraversamento. Non certe le tempistiche: si era parlato di un paio di mesi. Ad oggi infatti la svolta è ancora consentita e gli incidenti, purtroppo, non mancano.