Fiumi di droga nel lecchese. Lo dimostra l’ennesimo arresto per spaccio. Ad effettuarlo sono stati ieri i Carabinieri di Cremella.

Arresto per spaccio

A finire in manette è stato Gazwani Bomihza, 23 anni. L’uomo, di origine egiziana, in Italia senza fissa dimora è stato fermato a Cassago. I militari stavano facendo un normale controllo del tereritorio. Alla vista delle divise Bomihza ha tentato di darsi alla fuga. La cosa ovviamente non è passata inosservata ai Carbinieri che lo hanno inseguito, fermato e perquisito. A bordo della sua auto c’erano 14 grammi di coacaina divisi in 18 dosi. Non solo ma i militari hanno anche trovato 1150 euro in contanti. Soldi con tutta probabilità frutto dello spaccio.

Processo

Questa mattina il 23enne è stato processato con rito direttissimo. E’ stato condannato a 1 anni e 6 mesi di carcere e al pagamento di una multa da 1400 euro. La pena è stata però sospesa.

I precedenti più recenti

Sabato i Carabinieri avevano arrestato un trentenne.  In casa aveva quasi 3 chili di droga, oltre a 6 esplosivi artigianali. Pochi giorni prima era stata la volta di un 21enne fermato a Lecco. In casa 130 grammi di marijuana. Un arresto anche a Mandello. In quel caso in manette addirittura un minorenne. Fermati recentemente anche due spacciatori che vendevano droga in 36.

Leggi anche:  Blitz nel bosco della droga: pusher in manette. Arrestato uno spacciatore anche in stazione a Lecco FOTO E VIDEO