Uccisa e poi gettata in una fossa biologica. Una fine orribile quella di Franca Locatelli, la donna uccisa nella bergamasca. L’omicidio è avvenuto a Filago.

Donna uccisa nella bergamasca

Il cadavere della pensionata 71enne è stato ritrovato ieri, domenica 5  novembre. A portare la forze dell’ordine a compiere il macabro ritrovamento è stata una infermiera professionale. La vittima dell’omicidio infatti viveva con un fratello e una sorella disabile. La professionista che si occupava di quest’ultima, sabato, non avendo risposte  dalla famiglia Locatelli, si è preoccupata e ha messo in moto la macchina dei soccorsi. Ieri la svolta.

Ferito anche il fratello

Nell’abitazione della famiglia Locatelli sono intervenuti  Carabinieri, pompieri e sanitari. Il cadavere martoriato dell’anziana, che con tutta probabilità è stata uccisa con dei violenti colpi che le sono stati inferti al capo, era nella fossa in giardino. Non solo, ma nel garage dell’abitazione, i militari hanno trovato anche il fratello della vittima. L’uomo, 73 anni, era ferito e privo di sensi. Ora è ricoverato in ospedale.

Leggi anche:  Si schianta contro il muro, tanta paura per un 47enne

Dramma familiare

Le indagini, affidate dalla procura di Bergamo ai  Carabinieri della Compagnia di Treviglio e ai colleghi del Nucleo investigativo, poterebbero verso la pista della tragedia familiare. Una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti è che fratello e sorella abbiano discusso ferocemente. L’ennesima terribile lite. Questa volta però la discussione sarebbe sfociata nel sangue.  Tutto però rimane nel campo delle ipotesi. Almeno fino a che il fratello della donna uccisa non potrà essere interrogato. Al momento la Procura orobica non ha ancora iscritto nessuno sul registro degli indagati.