“Ancora una volta Trenord ha dimostrato l’incapacità di gestire un servizio pubblico, lasciando a piedi centinaia e centinaia di viaggiatori. Come oramai ci si poteva immaginare ieri Trenord ha gestito come al solito in modo “allegro” il servizio di trasporto da e per la nostra Provincia” così Giorgio Nana, Segretario provinciale di Sondrio della Cgil, commenta la giornata di lunedì 23 settembre 2019.

LEGGI ANCHE Tragedia: donna travolta e uccisa dal treno, circolazione in tilt 

Treni fermi e nessun pullman

L’incidente mortale, con tutta probabilità un suicidio, è avvenuto ieri mattina a Olgiate Molgora.  “Sappiamo che quando succedono queste tragedie i tempi di attesa del magistrato e degli enti competenti sono lunghi, e pertanto chi ha in gestione il servizio di trasporto pubblico si dovrebbe attivare immediatamente per portare a destinazione i passeggeri, che in questo caso erano parecchi, e che hanno il sacrosanto diritto di essere portati a destinazione nel minor tempo possibile”.

 

 

Nana aggiunge: “Dopo che i viaggiatori sono stati fermi più di un’ora alla stazione di Lecco e i pullman non c’erano, il capotreno li ha fatti salire sul treno che andava a Milano via Bergamo, e così i nostri viaggiatori partiti con il treno delle 6,40 da Sondrio, invece di arrivare nel capoluogo lombardo alle 8,40 sono arrivati dopo le 11, questo ci hanno raccontato in diretta ieri alcuni studenti e pendolari, altri hanno preso strade diverse”.

Leggi anche:  Bimbo rapito in Siria: la Regione approva mozione per sollecitare il ritorno in Italia del piccolo Alvin

E’ questo il modo

Il sindacato allora si domanda: “E’ questo il modo di gestire degli inconvenienti dei quali sicuramente non possiamo incolpare i dirigenti di Trenord, ma sul modo ripeto “Allegro” di trovare delle soluzioni alternative nel più breve tempo possibile, di sicuro questo sì, su questo la colpa non può essere data ad altri. E poi si continua a parlare di viabilità di trafori e di autostrade, quando per andare a Milano da Sondrio, 130km ci si possono impiegare 4 ore e 30 minuti”.