Disperso sul Moregallo: riprese le ricerche di Matteo Sponza, il 32enne residente a Lecco, ma originario di Trieste, sparito nel nulla da più di una settimana.

Ripartite le ricerche del 32enne disperso sul Moregallo

Le operazioni di ricerca erano state sospese nel fine settimana a causa delle avverse condizioni meteo. L’ondata di maltempo di ieri poi ha bloccato ancora i soccorritori che sono tornati quindi in azione oggi, martedì 22 ottobre 2019.

Il dramma

Il giovane era partito lunedì scorso, 14 ottobre, per un’escursione, con l’intenzione di aprire un nuovo sentiero, informandone anche gli amici e aggiornandoli sui suoi spostamenti. Infatti nel pomeriggio di lunedì aveva pubblicato anche una foto sui social proprio sul monte Osa. Poi, le difficoltà a mettersi in contatto con lui e l’allarme scattato mercoledì, quando Matteo non dava più notizie ormai da ore: poco dopo le 15 i soccorsi hanno raggiunto il Moregallo, ritrovando il suo motorino.

L’ultimo post

Anche  l’ultimo post pubblicato il 13 ottobre scorso dal 32enne ha contribuito a restringere il cerchio delle ricerche.  L’immagine è stata scattata proprio sul Monte Moregallo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Cresta OSA al Moregallo. . . . . #climbing #alpinism #moregallo #hiking #mountains #mylife #leccolake #specialmoments #chespettacolo

Un post condiviso da Matteo Sponza (@matteosponza) in data:

Non si hanno notizie nemmeno di Sergio Coghi

Non ci sono novità neanche sulle sorti di Sergio Coghi, l’85enne mandellese che manca da casa da domenica 6 ottobre.  L’ultimo avvistamento risale intorno alle 18 di quella giornata, nella zona del lungolago, quando Coghi ha scambiato un saluto con una donna del paese. Le ricerche sono state sospese dopo tre giorni, in attesa di nuovi indizi utili alle indagini.