Difende il figlio dai bulli, inseguito e massacrato. Domenico Manzoni, residente a Colle Brianza, è stato accerchiato da una quindicina di ragazzi che lo hanno picchiato tanto da mandarlo in ospedale con uno zigomo fratturato e due denti rotti. Poco prima era stato dai genitori di uno di loro per chiedere che cessassero le continue angherie che da tempo vengono “riservate al figlio”.

Difende il figlio dai bulli, inseguito e massacrato

Lo hanno inseguito in auto e lo hanno bloccato, accanendosi in quindici su di lui e mandandolo in ospedale. Il tutto sotto gli occhi impotenti del figlio che non ha potuto far altro che chiamare i Carabinieri.
Una violenza da Bronx quella che è andata in scena venerdì sera a Castello Brianza, davanti al cimitero di Brianzola, dove Domenico Manzoni, 53 anni  è stato aggredito e pestato a sangue da un branco di ragazzi poco più che maggiorenni.

La moglie

«Domenico ha diverse contusioni facciali, una doppia frattura allo zigomo e due denti rotti – racconta la moglie dell’uomo vittima della brutale aggressione – Molto probabilmente non dovrà sottoporsi ad un intervento, ma sta facendo vari controlli, anche al Sant’Anna di Como, per scongiurare il rischio di danni a livello oculistico”.

Leggi anche:  Poste: situazione allarmante a Lecco e a Como

Il bullismo

Purtroppo la vicenda  assurda è anche emblematica di un fenomeno, quello del bullismo che sta letteralmente degenerando. Nel lecchese e non solo. A Olginate, a febbraio scorso un papà aveva schiaffeggiato il ragazzino che bullizzava suo figlio. E ancora gravi episodi si sono verificati sugli scuolabus sempre nella nostra provincia.

LEGGI ANCHE

Mio figlio vittima dei bulli sullo scuolabus IL RACCONTO DI UNA MAMMA

Insegnante omosessuale vittima degli studenti sullo scuolabus IL RACCONTO DELL’AUTIST

Bullismo e vandalismi sullo scuolabus arriva un educatore

 Non a caso la Polizia di Stato di Lecco ha realizzato un libretto per spiegare ai ragazzi tutte le conseguenze legate al rischio bullismo e non solo.

 

Tutti i particolari su una pagina speciale del Giornale di Merate in edicola da oggi, martedì 6 novembre . Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Merate” dallo store.