La Polizia locale di Oggiono mette in campo controlli a tappeto su cinture e telefonini al volante: gli automobilisti sono avvisati…

C’è anche chi non mette i figli sui seggiolini…

Appena seduti in auto, mettere la cintura dovrebbe ormai essere un movimento naturale. Eppure in molti non lo fanno, come diversi genitori dimenticano di far usare al proprio figlio il seggiolino. Che dire poi dell’uso del cellulare al volante una pratica tanto diffusa quanto pericolosa. Per rimettere in carreggiata gli automobilisti indisciplinati, la Polizia locale sta disponendo in queste settimane dei controlli mirati proprio all’utilizzo dei dispositivi di sicurezza sui veicoli e pizzicare chi guida con lo smartphone in mano.

Uso del cellulare al volante, pericolosa pratica sempre più comune

“Usare la cintura dovrebbe essere una pratica comune, invece riscontriamo che ancora molte persone non la usano, e purtroppo sono specialmente i più giovani a non farlo – spiega il comandante della Polizia locale Mauro Sala – E troviamo anche persone che guidano senza gli occhiali da vista nonostante l’obbligo. Ma ancora più pericoloso è l’uso dei cellulari: una volta almeno il telefono si teneva all’orecchio per rispondere e non si impegnava la vista, oggi in molti mentre guidano rispondono ai messaggi. Questa è una delle fonti di distrazione primaria che crea pericolo per sé e per gli altri”.

Leggi anche:  Ladri in azione a San Gottardo: notte di paura per i residenti

Previste multe salate e decurtazione di punti dalla patente

L’utilizzo di smartphone al volante è infatti una infrazione al Codice della strada molto grave: per i trasgressori è prevista una multa da 165 euro e 5 punti detratti dalla patente (che diventano 10 per i neopatentati).