Condannato per bancarotta fraudolenta vende tutto e si da alla fuga: è stato rintracciato ed arrestato.

Condannato per bancarotta fraudolenta

Come riporta giornaledipavia.it militari della Stazione Carabinieri di Zavattarello, in esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica di Brescia, hanno individuato e tratto in arresto Enrico Rvasio 56enne, originario di Lecco ma residente a Ruino (PV), commerciante di legname e pregiudicato.

L’uomo dovrà scontare una pena passata in giudicato di anni 9 e mesi 12 per “Bancarotta fraudolenta continuata e violazione di sigilli”, tutti commessi nella provincia pavese. L’uomo, venuto a conoscenza della condanna definitiva, si era allontanato da Ruino e aveva messo in vendita i suoi beni per permettersi la fuga.

Si fingono acquirenti

I Carabinieri di Zavattarello hanno così attivato le ricerche con tutti i mezzi possibili senza riuscire nel rintraccio fino a quando, con particolare complesso intuito investigativo, hanno simulato l’interesse all’acquisto di un bene messo in vendita su internet proprio dal ricercato e così hanno finalmente avuto la possibilità di individuare, rintracciare e – con il coordinamento della Compagnia Carabinieri di Voghera e l’ausilio dei militari delle Stazioni di Casteggio e Godiasco Salice Terme – trarlo in arresto.

Leggi anche:  Ancora un incidente sul lavoro: 60enne in gravi condizioni

L’uomo, assolte le formalità del caso, è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Voghera a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Brescia.