Ci risiamo: a Lecco bar chiuso per infiltrazioni mafiose.

Bar chiuso per infiltrazioni mafiose

Saracinesca abbassata da settimane ma non per ferie. A monte della chiusura del ristorante pizzeria «Kentucky Cafè» di via Pergola c’è una disposizione impartita dagli uffici del Municipio lecchese: un divieto immediato di prosecuzione dell’attività a seguito del provvedimento interdittivo antimafia adottato dalla Prefettura di Lecco nei confronti della società titolare della gestione del locale. La comunicazione a Palazzo Bovara è arrivata l’11 luglio. Risale a oltre due anni prima invece la Scia presentata dalla stessa società dopo la quale sono iniziati i controlli a cura della Direzione investigativa antimafia di Milano.

Un arresto

Nessun legame con la vicenda del bar, ma di mafia si è parlato nei giorni scorsi in città anche per un arresto.La Polizia infatti ha fatto  scattate le manette ai polsi di uomo, S.L. legato al clan Coco-Trovato e alla nota vicenda di Metastasi . Nei suoi confronti infatti infatti pendeva un provvedimento di esecuzione di pena, emesso dalla Procura della Corte d’Appello di Milano per di riciclaggio e turbata libertà degli incanti aggravata dal metodo mafioso. Portato in carcere a Lecco dovrà quindi scontare 3 ani di reclusione. 

La mafia nel Lecchese

Una recente ricerca, presentata in Regione in occasione dell’attentato di via D’Amelio, in cui persero la vita Paolo Borsellino e la sua scorta, ha purtroppo dimostrato che il Lecchese è ancora uno dei territori lombardi con la più alta presenza delle organizzazioni mafiose.  In  una scala da uno a cinque, dove 5 è il livello più basso, il Lecchese ottiene un poco lusinghiero 2.  Solo nella Brianza monzese e nel Milanese la situazione risulta peggiore.

Leggi anche:  Pronto Soccorso di Lecco: a 108 anni visitata e messa alla porta dopo 5 ore

Sul totale degli investimenti delle Mafia nella nostra regione il 3% è destinato alla provincia di Lecco

Tutti i particolari sul Giornale  di Lecco in edicola dal 27 di agosto.  Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Lecco” dallo store.