Ci risiamo, ancora un arresto per spaccio di droga. Solo lunedì  gli uomini della Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Lecco avevano arrestato E. K. 20 anni, di origini marocchine. L’uomo è accusato di aver spacciato cocaina in tutto il Lecchese e il Meratese. Ieri invece a far scattare le manette intorno ai polsi di un presunto “pusher” sono stati i Carabinieri della Stazione di Colico.

Spaccio di droga

Nella serata di ieri infatti i militari hanno arrestato Abderraoim Ait Wakrime, 30 anni, di origini marocchine senza fissa dimora, irregolare sul territorio nazionale. E’ accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo questa mattina è comparso in Tribunale a Lecco per il giudizio direttissimo. Il Giudice nel convalidare l’arresto ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Le indagini

I carabinieri sono arrivati allo spacciatore dopo aver al lungo controllato e pedinato dei giovani che si drogavano  in particolare a Dervio, in un campo. L’area campestre quindi è risultata essere sia luogo di consumo che di spaccio. Dopo aver raccolto diversi indizi gli uomini dell’Arma sono entrati in azione e hanno fermato il pusher.

Leggi anche:  Giornata nera per i ciclisti: raffica di incidenti e investimenti

I sequestri

L’operazione ha portato al sequestro di diciotto grammi  di cocaina, due telefoni cellulari utilizzati per i contatti con i clienti. E ancora  un coltello a serramanico, denaro contante, un bilancino di precisione e altro materiale utile per il confezionamento delle singole dosi.