Quattro borse di studio per universitari brillanti. Il migliore investimento che un paese possa fare è quello sui propri studenti affinché raggiungano una buona formazione che dia loro una prospettiva di lavoro ottimale. Le domande di ammissione vanno presentate entro il 16 marzo.

Borse di studio per universitari brillanti

Sono fonte di orgoglio le borse di studio per universitari brillanti. Sia per chi le riceve ma anche per chi ci ha pensato. Fondamentale è infatti dare supporto su diversi fronti, tra i tanti anche quello economico.  Riservata a studenti universitari meritevoli anno accademico 2018/19 residenti l’operazione ha richiesto lo stanziamento di duemila euro.

Come presentare domanda

La domanda, redatta tramite apposito modulo predisposto dal Comune di Pontida in carta semplice e compilata in ogni sua parte e debitamente sottoscritta a pena di inammissibilità, dovrà essere presentata entro il termine perentorio di sabato 16 marzo ore 12 con raccomandata oppure con posta certificata all’indirizzo comunepontida@postecert.it accompagnata da tutta la documentazione richiesta quindi. Tra i documenti da allegare le autocertificazioni  di iscrizione all’anno accademico 2018/2019 e degli esami sostenuti con relativa votazione.

Leggi anche:  Raduno di Pontida, Salvini: "Questa è l'Italia, una Italia che vincerà" FOTO E VIDEO

Parametri per la graduatoria

La graduatoria di ammissione al contributo sarà approvata entro il 31 marzo 2019 e redatta unicamente sulla base della media aritmetica. A parità di media aritmetica si terrà conto del numero di esami sostenuti  e se ci fossero casi con la stessa media e pari numero di esami sostenuti sarà la data di presentazione della domanda a definirne l’ordine in graduatoria.

Si sottolinea che conterà – ai fini della graduatoria per le cinque borse di studio da 400 euro –  la media aritmetica di tutti gli esami sostenuti dall’inizio della carriera universitaria (immatricolazione) fino alla data di presentazione della domanda.

La soddisfazione dell’assessore all’Istruzione

«Questo è un altro segno concreto dell’Amministrazione, in osservanza dell’articolo 34 della nostra Costituzione, per sostenere gli studenti meritevoli. Ci tengo a sottolineare che per il solo anno solare 2018 abbiamo stanziato per la scolastica ben 292.000 euro» ha dichiarato l’assessore all’Istruzione Paolo Corti.