Beccati con 8 chili di marijuana: in manette 3 lecchesi.  I tre sono finiti in manette nei giorni scorsi in Piemonte e precisamente in provincia di Cuneo.

Lecchesi nei guai in Piemonte

A scoprire l’ingente quantità di droga sono stati i militari dell’aliquota radiomobile del Comando Provinciale di Cuneo, comando che per altro è diretto dal colonnello Rocco Italiano, che in passato è stato comandante proprio a Lecco. I Carabinieri del Norm, insieme e quelli delle stazioni di Limone Piemonte e Vernante stavano effettuando un normale controllo stradale quando hanno fermato due auto. Sul primo mezzo c’erano due uomini e sul secondo invece solo il conducente. Tutti e tre, di fronte alle divise, sono apparsi nervosi. Iò loro atteggiamento e il fatto che tutti e tre provenissero dalla provincia di Lecco ha fatto insospettire i carabinieri.

Beccati con 8 chili di marijuana

E i sospetti si sono rivelati più che fondati dopo che i militari hanno deciso di perquisire le auto. All’interno di una delle due autovetture sono stati rinvenuti due sacchi neri, stipati nel bagagliaio, che contenevano complessivamente 8 chilogrammi di marijuana suddivisi in sacchetti di plastica sottovuoto. Le indagini dei militari piemontesi hanno  inoltre permesso di verificare che i tre lecchesi, un 45enne, un 32enne e un 37enne, procedevano su autovetture separate per “staffettare” quella con il carico di droga e segnalare al conducente di quest’ultima la presenza delle Forze dell’Ordine. Uno stratagemma che però si è rivelato inutile.  I tre sono quindi stati arrestati e condotti presso il carcere di Cuneo a disposizione dell’autorità giudiziaria.