Bambino di 2 anni trovato morto in casa: il padre chiama i soccorsi e poi si dà alla fuga. Ha confessato il padre. Ha dichiarato di averlo fatto perché non riusciva a dormire, forse era sotto l’effetto di droghe, ma saranno i test a chiarirlo. Esclusa, almeno per ora, ogni responsabilità della mamma. Lui è accusato di omicidio aggravato per i maltrattamenti e per il fatto che la vittima era un bambino.

Bambino di 2 anni trovato morto in casa

AGGIORNAMENTO: E’ stato rintracciato il padre del bambino. Si nascondeva in un appartamento in zona Giambellino. E’ tenuto sotto torchio dagli inquirenti per far luce circa le responsabilità sulla morte del piccolo.

AGGIORNAMENTO: Emergono i primi particolari nella terribile vicenda del bimbo di 2 anni trovato morto in casa, in via Ricciarelli, zona San Siro. I soccorritori e la polizia, chiamati dal padre del piccolo, sono entrati nell’appartamento delle case popolari che si affacciano sulla strada e hanno trovato il corpo senza vita del bambino, pieno di lividi, con tracce di sangue e segni di violenza, forse dovuti a uno strangolamento. Le indagini sono ancora in corso e si concentrano sul padre della vittima, Aliza Hrustic, 25enne nato a Firenze ma di origini croate, come la moglie 23enne, l’unica a essere presente in casa quando i soccorritori sono intervenuti. È stata lei, incinta del sesto figlio, a incolpare il marito dell’omicidio del bambino.

Leggi anche:  Falciato e ucciso a un posto di controllo: muore carabiniere

La stessa accusa che arriva dallo zio dell’indiziato che davanti alle telecamere ha parlato di suo nipote come un tipo violento che lo aveva aggredito due anni fa: “Non gli parlo da quando mi ha dato una botta in testa. Deve avere l’ergastolo, ha ammazzato suo figlio. Lui è violento, è fuori di testa”, ha parlato lo zio del nipote, figlio del fratello. “Fa il commerciante, ma vive come capita, è sempre stato fuori di testa. Devono dargli l’ergastolo”.

MILANO – Il padre ha chiamato i soccorsi e poi si è dato alla fuga. Il personale medico è entrato in casa e ha trovato il corpicino del bambino, due anni, senza vita e con evidenti segni di violenza. In casa, un appartamento di via Ricciarelli in zona San Siro, c’era solo la mamma, una ragazza croata di 23 anni.

Le indagini della polizia

Il padre, 25 anni italiano, ha fatto perdere invece le proprie tracce subito dopo aver contattato i soccorsi. Su di lui si concentrano le indagini della polizia, intervenuta in pochi istanti dopo la chiamata dell’uomo al 118, ma non si esclude ancora nessuna ipotesi sul decesso del piccolo.

CLICCA QUI PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI