Un’auto contro il marciapiede a Calco in via Cantù. L’uomo stava dunque sfrecciando a grande velocità per le strade comunali. Fortunatamente nessun’altro veicolo o pedone stava transitando per quella via.

Auto contro marciapiede distrazione e velocità le due cause

Alle ore 7.15, poco prima che i ragazzi della scuola secondaria di primo grado transitassero quindi per via Cantù, una Opel ha sbandato colpendo il marciapiede. L’uomo alla guida stava dunque conducendo ad elevata velocità il proprio mezzo tanto da frantumare parte del marciapiede nell’impatto. Da una prima ricostruzione pare dunque che le due cause che hanno portato all’impatto siano infatti state la velocità sopra il limite consentito e la distrazione del guidatore. Fortunatamente non ci sono state conseguenze però per il conducente. Bisogna infatti ricordare che fortunatamente che al momento dello schianto, sulla traiettoria che l’auto ha disegnato, non c’erano quindi altri mezzi.

Un segno netto sulla carreggiata

L’uomo ha capito subito che l’impatto era quindi stato molto violento e ha cercato di frenare. Oltre al danno al marciapiede e allo pneumatico, il tentativo di bloccare il mezzo ha quindi lasciato sull’asfalto un’impronta della propria traiettoria. Sul posto, la Polizia Locale di Calco, ha infatti ricostruito la dinamica dell’incidente anche grazie a queste traiettorie impresse.

Leggi anche:  Riaperta la Strada Provinciale 72 del Lago