Attraversa i binari e poi aggredisce i poliziotti: arrestato a Lecco. Il giovane, un ventenne originario del Burkina Faso se la sarebbe potuta cavare con una multa, ma la sua reazione ha fatto sì che agli agenti non restasse altro che far scattare le manette intorno ai suoi polsi.

20enne arrestato a Lecco

Ma cosa è successo esattamente? Tutto accade alla stazione ferroviaria di Lecco dove gli agenti della Polfer in questi giorni hanno intensificato i controlli in vista delle festività natalizie. I poliziotti notano un ragazzo che, invece di servirsi del sottopassaggio per raggiungere le banchine, decide invece di attraversare a piedi i binari. Azione che, è cosa nota, è  assolutamente vitata. A quel punto lo raggiungono e gli chiedono i documenti: il loro obiettivo è fargli una multa per ciò che ha fatto. Ma il ventenne invece decide di non fornire le sue generalità. A quel punto gli uomini dell Polfer lo accompagnano al posto di polizia. Ma il giovane spinge un agente e tenta si scappare verso un vecchio deposito per locomotive. Ma la sua fuga è breve: dopo una colluttazione finisce in manette con l’accusa di  lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Leggi anche:  Maltempo: nel Lecchese danni per quasi 6 milioni di euro

Ancora manette

E non è finita qui perchè sempre durante i controlli straordinari festivi gli agenti della Polfer hanno individuato in stazione a Lecco un 19enne già agli arresti domiciliari per rapina. Misura che, evidentemente, non stava rispettando. Per questo è stato arrestato e portato in carcere a Pescarenico.