Tragedia nel lago di Lecco a Oliveto Lario. Un sub è stato infatti soccorso in località Limonta. L’uomo, che si trovava in compagnia di un amico, è stato vittima di un malore. A nulla sono valsi i soccorsi tempestivi: l’uomo è infatti deceduto.

Arresto cardiaco, muore un sub

Non ce l’ha fatta uno dei due sub soccorsi poco prima delle dieci a Oliveto Lario. L’uomo, C. T.  un sessantenne, è deceduto in seguito ad un malore, forse un arresto cardiaco. A nulla è servito il tempestivo intervento dei mezzi di soccorso, giunti sul posto in codice rosso. L’allarme ha subito causato un ampio e rapido spiegamento dei mezzi di soccorso. Sul posto, all’altezza di via Imbarcadero in località Limonta, sono infatti arrivati due ambulanze, i Carabinieri del Comando di Lecco e i Vigili del Fuoco di Lecco. La gravità segnalata dal codice ha reso necessario inoltre l’intervento dell’elisoccorso.

Soccorso dal compagno di immersione

Il sessantenne pensionato, originario del Piemonte ma da tempo residente a Milano, si trovava a 12 metri di profondità quando si è sentito male, colpito con grande probabilità da un arresto cardiaco. A soccorrerlo e a riportarlo a riva il compagno di immersione. G.G, 42enne di Garbagnate Milanese e membro delle Forze dell’Ordine, ha condotto l’amico sulla vicina spiaggetta e ha praticato le prime manovre di rianimazione in attesa dell’arrivo dei soccorsi.

Leggi anche:  Camion ribaltato, code lungo la Provinciale FOTO e VIDEO

Sequestrata l’attrezzatura

L’attrezzatura della vittima è stata posta sotto sequestro per accertamenti. La salma del pensionato è stata invece ttrasportata presso la camera mortuaria dell’ospedale Manzoni di Lecco.