Alberi caduti e incendi: maxi lavoro per i Vigili del Fuoco per il forte vento che da mezzogiorno di oggi imperversa sul Lecchese (Ricordiamo che è in vigore l’allerta arancione della Protezione Civile). Tantissime le chiamate per richieste di aiuto giunte alla centrale operativa dei Vigili del Fuoco.

Interventi a Lecco e Casatenovo

Le problematiche più gravi, in giornata,  si sono verificate a Lecco e Casatenovo: nel capoluogo i pompieri hanno dovuto lavorare a lungo per domare un incendio che si è sviluppato in località Cavagiozzo, sopra i rioni di Acquate e Germanedo in una  zona boschiva su un pendio di fronte al Santuario della Madonna della Rovinata. A Casate disagi in centro  dove sono state chiuse alcune strade per calcinacci caduti dall’area della ex Vismara.

LEGGI ANCHE

Forte vento, cadono calcinacci dalle aree ex Vismara e Vister 

Incendio ai piedi del Resegone a Lecco FOTO

Alberi caduti e incendi causati dal forte vento

In serata poi a Ello i pompieri sono scesi in campo per mettere sicurezza il tratto della Strada Provinciale che conduce a Dolzago dove è caduta una pianta. Albero “franato” anche a Merate, in via Cerri, poco lontano dalla chiesa parrocchiale. Al momento inoltre ancora fiamme: sterpaglie a fuoco sono state segnalate a Calolziocorte, in zona Lavello.

Leggi anche:  Scontro tra due auto: bus bloccati e studenti in strada

E non è finita qui perchè alberi sono caduti anche a Galbiate, in piazza ex mercato, a Calolzio e sulla strada tra   Giabbio e Premana. Al momento la Provinciale 67  è chiusa.

Disagi anche sulla statale 36

Alcuni automobilisti segnalano che la viabilità in Statale 36  è molto difficoltosa: a causa del vento forte diversi rami si sarebbero staccati  dagli alberi e starebbero creando difficoltà a chi si trova in macchina per strada.