Ennesimo episodio di violenza sui treni: ieri sera un passeggero ha preso a pugni un capotreno e una guardia giurata. E’ accaduto in stazione a Lecco.

Aggressioni sui treni: passeggero prende a pugni capotreno e guardia giurata

Ancora una aggressione ai danni del personale ferroviario. Questa volta è accaduto in stazione a Lecco e ad avere la peggio sono stati un capotreno e una guardia giurata. Il tutto è avvenuto poco prima della 21 quando un passeggero in banchina avrebbe impedito alle porte del treno 10881 di chiudersi.

Immediato l’intervento del capotreno. In breve tempo la discussione sarebbe degenerata in una vera e propria aggressione con il passeggero che avrebbe preso a pugni prima il capotreno e poi avrebbe aggredito anche la guardia giurata intervenuta per sedare la lite.

Sul posto è stato richiesto l’intervento della Polizia di Stato e di una ambulanza che ha trasportato uno dei soggetto coinvolti in ospedale a Lecco per accertamenti.

I precedenti

L’episodio di ieri sera è l’ultimo di una lunga serie purtroppo. Per farvi un’idea della situazione che si vive in stazione a Lecco potete leggere lo speciale dove vi abbiamo raccontato la notte vissuta con la Polizia di Stato.

Leggi anche:  Discriminazioni omofobe all'ospedale di Lecco: indignazione e solidarietà

Aggressioni e rapine che non risparmiano neanche i più anziani. Solo due giorni fa nella stazione lecchese si è verificata una violenta rapina ai danni di una 70enne. L’autore, un ventenne di origini libiche, l’ha strattonata e derubata facendola cadere a terra. QUI LA NOTIZIA