E’ stato individuato dagli uomini della Questura di Lecco e denunciato per lesioni personali l’uomo che la scorsa settimana, con il suo pit bull al guinzaglio, ha aggredito un 63enne residente  a Lecco. A finire nei guai è stato O.O.D., nigeriano classe 1999.

Aggredito da un uomo con un pit bull al guinzaglio

L’episodio violento è avvenuto lo scorso 17 ottobre a Lecco  in  via Ferriera angolo Via Carlo Porta nei pressi del piazzale adiacente al centro commerciale “La Meridiana”. A richiedere l’intervento degli agenti della Squadra Volanti della Questura cittadina era stato il 63enne lecchese che aveva raccontato di aver litigato e poi di essere stato aggredito da un giovane. Il litigio era scoppiato perchè l’uomo, infastidito dall’abbaiare del cane del giovane, un pit bull, si era avvicinato chiedendogli di tenere a bada l’animale. Il ragazzo, per tutta risposta, aveva reagito  in modo maleducato, intimandogli di andarsene, spintonandolo e facendolo cadere in terra dove batteva violentemente la schiena.

Beccato e denunciato il violento

Gli accertamenti investigativi e le continue ricerche condotte dai poliziotti della Squadra Volanti hanno dati i risultati sperati. Infatti, nella serata di lunedì 22 ottobre  gli agenti hanno individuato sempre nella stessa nella  zona l’autore dell’aggressione. Una volta  acclarata la dinamica per il giovane è scattata la  denuncia.