E’ morto ieri, mercoledì 22 maggio 2019, in un letto dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove si trovava ricoverato dalla pasquetta scorsa, Maurizio Canavesi, 34 anni, il dj di Terno d’Isola accoltellato da un amico davanti alla sua abitazione. L’uomo, che era padre di una bimba di 11 anni, dopo un mese di sofferenze si è spento.

Accoltellato vicino a casa: ecco chi è la vittima dell’aggressione di Pasquetta 

La lite

Canavesi, volto noto negli ambienti della notte e delle feste visto che faceva il dj, era stato sottoposto a diversi interventi chirurgici , ma  ieri  mattina ha chiuso gli occhi per sempre. Una aggressione brutale quella di cui era rimasto vittima. Tutto era successo al termine di una tre giorni di festa e vacanza che Canavesi aveva trascorso in toscana con alcuni amici. Tra questi anche Sergio Ubbiali, un artista di strada di 25 anni, residente a Stezzano. Tra Canavesi e Ubbiali, secondo una ricostruzione effettuata dai Carabinieri di Zogno e Calusco, era scoppiata una lite durante il viaggio di ritorno dalla Toscana.

Leggi anche:  Tragedia a Venezia annullata la Centomiglia del Lario

 

Accoltellato da un amico per futili

Sembrava una discussione come le altre invece, una arrivati a Terno, sotto casa di Canavesi, la situazione era degenerata tanto che Ubbiali aveva preso un coltello (nella foto di copertina)  e aveva  aggredito l’amico. Una violenza assurda e cieca tanto che prima di fuggire il 25enne aveva persino lasciato il coltello nella gola di Canavesi. Come detto poi aveva tentato di far perdere le  proprie tracce ma i Carabinieri poche ore dopo lo avevano individuato a Brescia. Il giovane era stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio, ma ora dovrà rispondere di un reato ancora più grave.