Notte di fuoco per i soccorritori lecchesi e notte assurda per tanti, troppi giovani che hanno avusto bisogno dell’aiuto dei volontari e dei medici dopo l’abuso di alcol. In particolare sono state quattro, tutte donne e tutte con sintomi di intossicazione etilica, le giovanissime soccorse tra la tarda serata di ieri e questa notte

Abuso di alcol

La prima richiesta di aiuto è partita dal lungolago di Lecco intorno alle 23. Due le giovani in difficoltà per aver ingerito troppo alcol: una ragazzina di 17 anni e una di 18. Sul posto sono intervenuti i volontari della Croce Rosa di Lecco che, dopo le prime tempestive cure sul posto, hanno trasportato una delle due al Manzoni di Lecco, fortunatamente in codice verde. Non è stata trasportata in ospedale la ragazza di 23 anni che si è sentita male a Bulciago nella frazione di Bulciagetto, in via Santo Stefano, intorno alle 23.30. Anche per lei i sintomi di una intossicazione etilica. La giovane donna è stata soccorsa sul posto dai volontari della Croce Rossa di Casatenovo

15enne in ospedale

E’ stata invece trasportata in codice giallo, quindi in condizioni serie, seppur fortunatamente non critiche, la ragazzina di 15 anni che è stata male a Garlate. E’ stata soccorsa sulla Statale poco dopo mezzanotte e mezza. Sul posto sono intervenuti sia gli uomini del 118 a bordo dell’automedica che i volontari del Soccorso di Calolziocorte in ambulanza. Anche per lei, purtroppo una intossicazione etilica che le è costato come detto un viaggio in ambulanza al Manzoni in codice giallo.