Pulizia filtri climatizzatore, è ora. Procedere alla corretta manutenzione del proprio climatizzatore split è di fondamentale importanza per poter godere, durante la stagione calda della massima performance da parte della macchina. In primo luogo gli esperti consigliano di pulire periodicamente i filtri del climatizzatore. In realtà, non si può dire che ci sia una scadenza precisa: sarete voi a valutare correttamente i passi da compiere. Sostanzialmente se siete in un luogo polveroso fatelo di frequente, altrimenti potete ridurre la ricorrenza nel tempo dell’operazione. E’ comunque consigliabile portarla a termine almeno prima di riaccendere l’impianto col ripresentarsi del clima torrido estivo.

Pulizia filtri climatizzatore

E’ importante ricordare che respirare l’aria mal filtrata fa ammalare e che se tale aria è inquinata la colpa non è del climatizzatore, ma vostra che non l’avete pulito. Inoltre, con filtri molto sporchi variano anche i rendimenti della macchina: infatti, più sono sporchi meno raffredda. Quella della pulizia dei filtri è un’operazione che ciascuno potrebbe compiere da solo, ma se volete levarvi ogni responsabilità vi consigliamo di contattare dei professionisti che vi forniscano un servizio di manutenzione programmata. Se invece volete cimentarvi con il «fai da te» ecco come procedere. I filtri dell’aria negli split sono di diverse forme.

Se non è richiesta la sostituzione

Quando non è espressamente richiesta la sostituzione, in generale procedete come segue: – sempre e comunque, in qualsiasi caso di manutenzione di un climatizzatore o di qualsiasi apparato sotto tensione, staccate l’alimentazione elettrica alla macchina. – sollevate il coperchio frontale dello split agendo sui piccoli incavi laterali quasi sempre presenti proprio per agevolare l’apertura del dispositivo. – rimuovete i filtri come descritto nei manuali d’uso: in genere basta sollevare a linguetta alla base ed estrarli facendoli scivolare verso il basso. – per pulirli è sufficiente utilizzare un getto d’aria o passarli sotto l’acqua effettuando l’operazione dalla parte contraria a quella di ingresso dell’aria, in pratica dalla parte normalmente rivolta verso la batteria di scambio termico (evaporatore).

Leggi anche:  Sicurezza in casa d'estate, consigli per gli anziani

Se i filtri sono in plastica

Se i filtri sono in plastica come nella quasi totalità degli split residenziali, dopo averli puliti in uno dei due modi indicati possono anche essere lavati con i normali detergenti da cucina, avendo cura di usare una spugnetta morbida per non rovinare la trama del filtro, dopo il risciacquo lasciateli asciugare bene; – reinseriteli poi nella loro sede, chiudete la veletta e ricollegate l’alimentazione elettrica. Infine, ricordate che il circuito del vostro climatizzatore funziona con un apposito gas: quando effettuarne la ricarica? La risposta è semplice: mai. Se il clima si scarica è perché c’è una falla nel sistema chiuso. Bisogna ripararla prima di ricaricare.