Un presidio “silenzioso”, senza bandiere o simboli di partito, per protestare contro l’approvazione del regolamento sulle strutture di accoglienza. E’ andato in scena questa mattina, sabato 13 aprile, davanti al Comune di Calolziocorte.

LEGGI ANCHE:

“Zone rosse” per i centri di accoglienza migranti: un “tornado” piomba su Calolzio

“Zone rosse” a Calolzio, Coordinamento “Noi Tutti Migranti”: “Inaccettabile”

Un presidio di protesta davanti al Comune

Organizzato dal gruppo consiliare Cittadini Uniti, al presidio hanno partecipato numerosi cittadini, organizzazioni sociali, associazioni, realtà civiche e “chiunque abbia a cuore la nostra Comunità per testimoniare la disapprovazione di tale atto discriminatorio che non rende giustizia dell’immagine di Calolziocorte” hanno detto gli organizzatori.

Il presidio è stato promosso dall’ex sindaco e capogruppo di Cittadini Uniti, Cesare Valsecchi e ha visto la presenza del parlamentare Eugenio Comincini, il deputato Gian Mario Fragomeli e altri esponenti di spicco del Pd lecchese.

Clicca e scorri per vedere tutte le foto