Si è da poco concluso il progetto “Vivere la montagna” seguito dal Cai Missaglia con la scuola primaria.

Conclusione di “Vivere la montagna” con il Cai Missaglia

Si è da poco concluso il sesto anno di attività del progetto ”Vivere la Montagna” organizzato dal Cai Missaglia insieme all’istituto comprensivo. Dopo alcuni anni con le classi della scuola secondaria, nel 2019 il Cai è ritornato a seguire la scuola primaria, in particolare le classi terze, tre di Missaglia ed una di Maresso. In totale gli alunni seguiti sono stati 80. Le attività sono iniziate il 7 marzo e hanno riguardato la conoscenza dl nostro territorio attraverso l’uso dei 5 sensi, l’orientamento attraverso l’utilizzo della bussola e l’escursione nel Parco del Curone comprendente la visita alla Cascina Bellesina e l’osservazione delle attività agricole, dell’allevamento ovino e degli antichi attrezzi usati dai contadini. 

Solidarietà e ambiente in un’atmosfera positiva

Anche per il 2019, il progetto “Vivere la Montagna” ha avuto l’obiettivo di far conoscere e valorizzare alcuni aspetti del nostro ambiente più vicino anche dal punto di vista culturale. Inoltre si cercano di incoraggiare atteggiamenti quali: senso di solidarietà, rispetto per l’ambiente, senso della perseveranza e della tenacia. L’atmosfera è stata molto positiva, ricca di spontaneità e partecipazione da parte dei ragazzi ma non solo, anche da parte delle insegnanti. Tutto ciò sono valide premesse per una futura continuazione del progetto “Vivere la Montagna”. I volontari del CAI ringraziano la Presidenza e le insegnanti dell’istituto comprensivo per la partecipazione e la collaborazione concreta.

Leggi anche:  Terribile schianto contro un muro, quattro giovani feriti. 19enne gravissimo FOTO