Tutto è iniziato con la provocazione del sindaco di Esino Pietro Pensa che ha finto di mettere in vendita le bellezze della perla lariana per lanciare l’iniziativa di Eolo. Una presa di posizione la sua che aveva fatto non poco discutere…

LEGGI ANCHE Paese in vendita? Macchè: mega operazione di marketing

Ora I progetto EOLO Missione Comune, lanciato lo scorso 11 aprile, fa registrare un grande successo nella sua prima fase ed entra nel vivo con i primi 10 comuni che, grazie ad un totale di 740.802 mila voti, concorreranno per i prossimi 4 mesi per aggiudicarsi i premi “smart” messi in palio da EOLO, principale operatore in Italia nel fixed-wireless ultra-broadband per i segmenti business e residenziale e ideatore del progetto.

Vendesi Esino: il paese lecchese il terzo più votato nella classifica di Eolo

In gara per la Lombardia, il comune di Esino Lario (LC), al 3° posto della classifica, che con un totale di 29.361 voti* potrà essere sostenuto dai propri cittadini o simpatizzanti attraverso vere e proprie “Missioni social” seguendo le indicazioni presenti sul sito della piattaforma, e tentare di aggiudicarsi il contributo massimo di 14.000 euro da convertirsi in premi tecnologici, adatti a trasformare i piccoli comuni in vere e proprie “smart cities”.

Leggi anche:  FAI Lecco: un febbraio ricco di incontri e iniziative interessanti

Come votare

I passi da seguire sono semplici: 1) CONDIVIDI IL LINK https://missionecomune.eolo.it/ su Facebook;  2) CONDIVIDI IL VIDEO di #EOLOMissioneComune su Facebook o Instagram; 3) SCATTA UNA FOTO del piatto tipico del comune o dello scorcio più bello e pubblica su Facebook o Instagram con l’hashtag #EOLOMissioneComune. Alcuni esempi di missioni sono già disponibili sulla piattaforma https://missionecomune.eolo.it/Obiettivo del progetto è quello di aiutare i piccoli comuni sotto i 5.000 abitanti a contrastare il crescente spopolamento, offrendo connettività e premi digitali (1 connettività omaggio per 2 anni, webcam, totem interattivi, lavagne digitali, proiettore, tablet) che possano portare anche le realtà più piccole ad innovarsi.Nel frattempo continua la seconda fase di votazione salire per gli altri 10 comuni che verranno estratti il primo di giugno e potranno partecipare all’iniziativa.Per maggiori informazioni e dettagli sul progetto visitare il sito https://missionecomune.eolo.it/