Domenica di festa, quella dell’8 dicembre a Varenna, che ha celebrato  le donne e gli uomini più anziani della propria comunità con la “Festa dei Patriarchi”, una ricorrenza che si svolge da più di trent’anni. Una festa sentita e partecipata, un momento di convivialità gradito da tutti e che ha visto la partecipazione di nuovi invitati.

Varenna festeggia i propri Patriarchi

Dopo la Messa nella chiesa parrocchiale di San Giorgio, i convitati si sono ritrovati per pranzare presso l’Hotel Royal Victoria, tra le chiacchiere, l’amicizia e la compagnia di una fisarmonica che hanno allietato i commensali.

 

La festa è poi continuata fino al tardo pomeriggio. Presente l’Amministrazione comunale, organizzatrice della festa, il nuovo parroco, don Carlo Lucini, i presidenti della Pro Varenna e dell’Asilo e un rappresentante del Gruppo Alpini.

Il Sindaco Mauro Manzoni ha ringraziato tutti i partecipanti a questa festa «che esprime la gratitudine di Varenna nei vostri confronti per quello che avete donato alla comunità con la vostra originale presenza, il vostro lavoro e la vostra dedizione, e che – aggiunge il Primo Cittadino – rinnova l’importanza del ritrovarsi, per condividere le proprie esperienze, per dialogare e per procedere nella propria esistenza insieme agli altri, camminando insieme per fare e vivere la comunità».

Leggi anche:  Torna "Natale in famiglia" a Varenna