Nel fine settimana si sono verificati alcuni vandalismi al parco giochi di via Brigata Orobica a Cisano Bergamasco. Non ci è voluto molto per individuare i responsabili: sono ragazzini della scuole media del paese. E per loro scatta ora una punizione esemplare.

Vandalismi e punizione esemplare

“Imbrattare e lasciare tutto lo sporco ed i rifiuti ( il cestino a due metri di distanza) compresa la bomboletta per imbrattare, è sinonimo di menefreghismo, mancanza di senso civico e nessun rispetto per gli altri! I piccoli gesti sono quelli che contano; come quello del papà, che ringrazio, che al parco, davanti ai propri figli, si è messo a ripulire i rifiuti lasciati da altri”. Così il sindaco Andrea Previtali aveva scritto su Facebook dopo aver ricevuto la notizia degli atti vandalici accaduti al parchetto. Nel giro di poche ore i responsabili sono stati tuttavia individuati. Ed è stato lo stesso sindaco ad annunciare quale pena li aspetta: “Mi sconforta il sapere che siano stati dei ragazzi della nostra scuola media. Ritengo che sia doveroso punire queste azioni e per ciò tratterremo una parte dei 450 euro che ogni anno diamo al consiglio dei ragazzi da utilizzare liberamente.  Poi, d’accordo con la direzione scolastica, troveremo qualche punizione che possa impegnare i responsabili in lavori utili alla comunità!”.

Leggi anche:  Da Leonardo a Pietro Vassena: conferenza sul mito degli inventori