“Benedetto colui che viene nel nome del Signore”. Così è stato accolto il nuovo parroco di Valgreghentino, don Paolo Ventura, che da domenica 13 ottobre è ufficialmente la nuova guida dei fedeli.

Il sindaco Colombo: “Camminiamo insieme”

Una grande festa per accogliere il nuovo don in paese, con un corteo che ha preso il via dal cimitero fino all’arrivo in chiesa, dove è stato accolto dal sindaco di Valgreghentino Matteo Colombo. “In queste poche settimane insieme a noi, don Paolo ha già fatto intendere che vuole abbattere le barriere e non erigerle – ha detto il primo cittadino – Ad ogni sua chiamata di bisogno i fedeli e l’Amministrazione comunale risponderanno sempre presenti. Dobbiamo, infatti, camminare insieme perché solo così sapremo affrontare le difficoltà. Ci tengono a dire ai miei cittadini di voler bene a don Paolo per crescere nel dialogo fraterno e costruttivo”.

Clicca e scorri per vedere tutte le foto

“Sarò qui non solo con voi, ma per voi”

Presenti tanti sacerdoti della zona per presiedere la solenne concelebrazione, tra cui il Vicario Episcopale di Lecco monsignor Maurizio Rolla, monsignor Fausto Gilardi, l’ex prevosto di Lecco monsignor Franco Cecchin e l’attuale monsignor Davide Milani. Ad animare la messa la corale locale di San Giorgio e il celebre gruppo folcloristico dei Picett del Grenta. “Ringrazio i molti sacerdoti presenti, le autorità e mia mamma Franca, che continuerà a starmi vicino, oltre a mia sorella e in particolare mio papà Luigi, che dal cielo condivide questa mia giornata di gioia – ha detto don Paolo durante l’omelia – Tutti insieme cercheremo di essere una comunità gioiosa, serena e desiderosa di mettersi in ascolto della parola di Dio. Ricordatevi che io, come anche gli altri sacerdoti, sarò qui non solo con voi, ma per voi”.

Leggi anche:  L'ambrogino d'oro alla memoria di don Luigi Melesi, "Prete da Galera" originario della Valle

a cura di Mario Stojanovic