“Pur con l’obiettivo di tutelare la salute individuale e collettiva, garantendo le necessarie coperture vaccinali, va affrontata la tematica del giusto equilibrio tra i diritto all’istruzione e il diritto alla salite, tutelando i bambini in età prescolare  e scolare che potrebbero essere a rischio esclusione sociale”. E’ racchiuso in queste poche righe, messe nero su bianco all’interno del “Contratto per il governo del cambiamento” l’indirizzo di Movimento Cinque Stelle e Lega sul tema dell’obbligatorietà dei vaccini.

LEGGI ANCHE – Bufera vaccini: la testimonianza dei genitori del bimbo morto a Lecco

Nel contratto Lega Ms5 si appoggia la proposta Arrigoni

In altre parole, pur non citandolo espressamente, gli esponenti del Carroccio e i Pentastellati hanno trovato la quadratura del cerchio proponendo  il superamento del cosiddetto decreto Lorenzin. L’indirizzo inserito nel programma del Governo che è in “attesa di nascere” è di fatto estremamente aderente alla proposta di legge presentata la scorsa settimana in Parlamento dal Senatore lecchese Paolo Arrigoni. Una proposta che ha suscitato un vero e proprio vespaio con reazioni in tutta Italia ma che di fatto riceve una promozione proprio dal futuro Governo.

Burioni ancora in campo

Ancora una volta, attraverso la rete, sul tema si è espresso il noto immunologo Roberto Burioni che, dopo aver definito “oscurantiste e irresponsabili” le posizioni contro il decreto Lorenzin,  la scorsa settimana ha ingaggiato un duello virtuale proprio con il senatore calolziese.  “Dobbiamo tutelare il diritto alla salute e alla istruzione dei bambini che non si possono vaccinare, non la pretesa dei genitori irresponsabili e oscurantisti di mettere a rischio la vita dei loro figli in nome di superstizioni senza senso. Lo Stato deve difendere i più deboli, la politica non può assecondare la parte peggiore del Paese”.

Leggi anche:  Elezioni comunali 2020: le "prove generali" del Centrodestra unito

Leghisti al Convegno sulla libertà vaccinale

La posizione della Lega e l’appoggio alla proposta  di legge Arrigoni è arrivata anche dagli esponenti del Carroccio che la scorsa settimana hanno preso parte al convegno organizzato dal Movimento Genitori Lombardia con il patrocinio di  AURET Autismo, ricerca e terapie e associazione Il sentiero di Nicola. Nei video realizzati proprio dalle promotrici del convegno, le posizioni del senatore Emanuele Pellegrini e del consigliere regionale ed ex coordinatore provinciale della lega lecchese Falvio Nogara.