Pensionato di Colle Brianza racconta la sua vita senza incidenti. Un vero e proprio campione della guida sicura.

Una vita senza incidenti

Una vita senza incidenti, quella di Vittorino Montanelli, pensionato di 81 anni  residente a Colle Brianza. Montanelli ha infatti guidato per ben 64 anni senza mai fare incidenti. In pensione da ormai un quarto di secolo, Montanelli è nato e cresciuto a Colle Brianza, dove risiede insieme alla moglie nella frazione di Ravellino. Ex falegname e artigiano, è padre di tre figli e nonno di quattro nipoti. Giovedì 18 aprile ha festeggiato anche il 55esimo anniversario di matrimonio.

Neanche un tamponamento in 64 anni di guida

Oltre 450mila i chilometri percorsi, con una media annua di circa 7mila, senza nemmeno un tamponamento. «In realtà un incidente nella mia vita lo feci, o meglio lo subii senza avere colpe. Ero in sella alla mia moto, una Mv Augusta – ha raccontato un serafico Montanelli – Infatti ho fatto prima la patente della moto, sono sempre stato un appassionato delle due ruote, però poi mi sono spaventato parecchio… Un’auto mi ha urtato, sono caduto e ho rotto la gamba sinistra in quattro punti diversi. Sono stato ingessato fino al petto, perché all’epoca, nel 1961, funzionava così. Ho dovuto tenere il gesso per ben cinque mesi e in quel periodo ne ho approfittato per studiare e fare la patente dell’auto». Protesi all’anca, al ginocchio e alla spalla per gravi fatture. Tutte conseguenze dell’incidente che lo hanno anche portato a restare fermo dal lavoro per nove mesi.

Leggi anche:  Caro vita a Lecco: la "mazzata" arriva dai trasporti

L’assicurazione lo ha premiato con una medaglia

A testimonianza della sua esemplare vita al volante, nel 2015, dopo 60 anni dalla stipula della polizza assicurativa avvenuta nel lontano 1955, l’assicurazione Lloyd Adriatico, alla quale l’81enne è rimasto fedele negli anni, gli ha consegnato un premio che consiste in una medaglietta e una pergamena, sulla quale è specificata la motivazione: «Assicurato indenne, in riconoscimento dell’esemplare condotta di guida». Il motivo per cui l’81enne non ha mai fatto incidenti è sicuramente… la prudenza.

Il segreto? “La prudenza”

«Bisogna guidare con molta serietà e attenzione – ha infatti dichiarato – Rispetto i limiti di velocità nonostante gli altri automobilisti mi incalzino, facendomi i fari e suonando il clacson. Io vado al mio passo. Ultimamente non ci vedo bene per una malattia all’occhio destro, quindi cerco di guidare solo di giorno, alla luce del sole. Quando cala, preferisco rientrare».