Bellissima iniziativa a Cisano: un gesto d’amore “sempre verde” per il Veneto.  Il Comune di Cisano Bergamasco ha lanciato infatti un’iniziativa lodevole. Dopo il 6 gennaio gli alberelli addobbati per il Natale saranno raccolti e quindi donati a Regione Veneto.

Un abete per il Veneto

Gli abeti ed i pini che hanno portato magia e colori nelle nostre case potranno dunque essere donati per il Veneto ed i suoi boschi. A lanciare l’iniziativa l’Amministrazione di Cisano, ad inizio dicembre. A distanza di poco più di un mese dall’alluvione che ha colpito le terre venete, l’assessore alla Cultura Daniella Frigerio ha invitato i cittadini, al termine delle feste, a non buttare i loro abeti. Sarà possibile infatti portarli al punto di raccolta (parcheggio dipendenti comunali, dietro al municipio) per donarli al Veneto.

“L’albero più bello”

Di fronte al Comune nei primi giorni di dicembre sono stati posizionati quindici piccoli abeti, ognuno abbinato ad una classe, che gli alunni della scuola elementare hanno addobbato prima di Natale. ” Anche se hanno subito le intemperie e soprattutto hanno resistito al vento, gli alberi di fronte al comune sono stati addobbati molto bene” ha precisato il sindaco Andrea Previtali. In palio per l’abete più bello c’era un buono di 50 euro offerto dal punto vendita cisanese Italmark. Ad aggiudicarsi il premio, spendibile per materiale scolastico, gli alunni della classe 1a C che hanno portato i loro peluches e pupazzi per renderlo unico. Un modo originale per fare gli auguri a tutta la cittadinanza attraverso dunque la creatività dei piccoli.

Leggi anche:  Danni maltempo: da Lombardia chiesti 2017 milioni di euro, 7 a Lecco

Vince anche Benedetta

Il secondo buono messo in palio da Italmark di 30 euro era per l’albero più bello fatto in casa. “Ne avremmo voluti premiare molti ma il più bello è quello di Benedetta Caslini, fatto con tanto amore, coraggio… la gioia vera del Natale” ha detto il sindaco Previtali concludendo con ” Grazie per aver partecipato e complimenti a tutti!”