Tutti pazzi per il Ponte di Paderno: dopo la riapertura il San Michele è diventato una attrazione.  Tantissime le persone che, dopo venerdì, giorno ufficiale del taglio del nastro, hanno inforcato le biciclette o hanno indossato le “scarpe da ginnastica”  e hanno deciso di provare ad attraversare il ponte.

LEGGI ANCHE Ponte di Paderno ufficialmente riaperto per pedoni e bici VIDEO

Tutti pazzi per il Ponte di Paderno

Una esperienza che come ormai tutti ben sanno, non era possibile fare dal 14 settembre scorso, quando il ponte venne chiuso a causa della sua pericolosità. Ora, terminata la prima fase di  ristrutturazione che ha consentito di far tornale il san Michele accessibile a ciclisti e pedoni, la voglia di provare “l’ebrezza” del ricongiungimento tra sponda lecchese e bergamasca, ha coinvolto un po’ tutti.

E per le auto?

Sarà necessario attendere invece ancora qualche mese per le quatto ruote. “Non posso promettere che il ponte aprirà prima di dicembre perché non ne ho la consapevolezza – ha affermato il commissario Maurizio Gentile durante la cerimonia di taglio del nastro.   “Il progetto è dinamico e man mano che si avanza ci sono necessità nuove. Il crono programma verrà pubblicato sul nostro sito.  Garantisco il massimo impegno per i significativi anticipi perché è nostro interesse chiudere il prima possibile questo cantiere”.