Due giorni di caos, non solo dal punto di vista meteo. A Lecco e nell’hinterland  la situazione della viabilità  è davvero allarmante tanto che in molti ci hanno segnalato traffico assurdo nel Lecchese. Sia nella serata di ieri che in quella di oggi, uscire ed entrare nel capoluogo è stata una vera e propria Odissea. Automobilisti incolonnati un po’ ovunque, tanto in direzione Valmadrera- Civate, quanto in direzione Olginate. Anche la Lecco- Bergamo si è trasformata in un lungo serpentone di auto.

Traffico assurdo nel Lecchese

Certo, l’ondata di maltempo, ovviamente ci ha messo lo zampino. Ieri alberi caduti un po’ ovunque e smottamenti hanno reso necessaria la ovvia chiusura di molte arterie. Al momento è ancora off limits la strada che da porta a Galbiate da Pescate  mentre, sempre verso Galbiate, è stata riaperta la strada da Garlate.

LEGGI ANCHE  Strada chiusa per maltempo: automobilisti tentano di passare e insultano volontari e vigili

Vero è che oggi la situazione si era stabilizzata eppure raggiungere le proprie abitazioni, dopo una giornata di lavoro, è stata per molti una impresa estenuante. Anche muoversi all’interno della città è stato tutt’altro che facile. C’è chi ha impiegato oltre 30 minuti per raggiungere la zona alta di Lecco dal centro.

Leggi anche:  Negozi storici, domani la premiazione ECCO I LECCHESI

Code anche nel Meratese e in Valle San Martino

E purtroppo non va cento meglio nella zona della Valle San Martino e nel Meratese dove si segnalano code da Cisano e Pontida sino a Brivio. In questo caso però “alla base” degli incolonnamenti c’è purtroppo un incidente stradale: un ragazzino in  bicicletta è infatti stato investito a Cisano.