“Chiunque può accedere alla piattaforma ecologica del Bione”…. anche chi non è autorizzato. I primi sollevare la questione, nei giorni scorsi, sono stati  Massimo Riva (M5S) e Cinzia Bettega (Lega).  La preoccupazione riguarda in particolare trafficanti di rifiuti nella piattaforma ecologica di Lecco.

LEGGI ANCHE  Aumenta la Tari: tassa rifiuti più cara a Lecco

Trafficanti di rifiuti al Bione

Così abbiamo deciso di verificare con i nostri occhi. E una prima conferma è arrivata quando il nostro “inviato”, non residente a Lecco, è riuscito ad entrare tranuqillamente nell’area della piattaforma ecologica. Quanto ai «trafficanti» di Raee, abbiamo raccolto sul posto la testimonianza di un lecchese di Maggianico. “L’altro giorno, entrando per scaricare roba col furgone, ho visto gente, mi è parso fossero stranieri, che tagliavano i fili di rame dai contenitori, tranquillamente. Ho chiesto loro cosa ne facessero. Mi hanno risposto che li avrebbero venduti fuori….”

 

I particolari  sul Giornale di Lecco in edicola da oggi, lunedì 7 gennaio. Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Lecco” dallo store